25 gennaio 2017

SABOTAGGI PER LA RESISTENZA DELLA FORESTA DI HAMBACH

riceviamo e diffondiamo traduzioni da 325.nostate.net



NOVEMBRE 2016
Nella notte del 25-11-16
abbiamo messo in atto diversi attacchi incendiari coordinati contro
la multinazionale energetica RWE nelle vicinanze della miniera di
Hambach. Abbiamo ritardato la pubblicazione di un comunicato per
ragioni strategiche.
Dopo l’esplorazione della
zona ci siamo divis* e abbiamo dato fuoco a 6 stazioni di pompaggio
dell’acqua, 2 trasformatori, un’escavatrice e una centralina di
smistamento elettrico.
Le pompe hanno un ruolo

chiave nell’infrastruttura della miniera e vengono utilizzate per
abbassare il livello dell’acqua nel sottosuolo ed impedire
l’allagamento della stessa. Normalmente sono fatte da un tubo fuori
da terra e una centralina, il tutto circondato da una rete.

Abbiamo aperto la rete con
una trancia e abbiamo piazzato dei semplici inneschi incendiari a
tempo e un mucchio di camere d’aria delle bici per assicurarci che
le fiamme si espandano per bene.
Gli inneschi erano formati
da una candela fissata con un elastico molto forte ad un cubetto di
diavolina. Le candele si sono consumate lentamente e hanno incendiato
la diavolina appena abbiamo lasciato la zona in sicurezza.
Dopo aver colpito la
finestra di un’escavatrice per crearci un varco d’entrata ,
abbiamo usato la stessa procedura per distruggerne la cabina di
pilotaggio.
Per i trasformatori e la
centralina abbiamo usato delle ruote d’auto riempite con degli
stracci zuppi di benzina. Le abbiamo piazzate sotto dei cavi scoperti
e nei trasformatori. Nel giro di pochi minuti i nostri obiettivi sono
andati in fiamme e mentre noi ce ne andavamo la centralina è esplosa
in fiamme viola e scintille che si stagliavano per 10 metri nel cielo
della notte.
Nonostante tutto ciò abbia
causato un blackout nell’area di 2 km, dell’attacco alla rete
elettrica nei media locali non si è accennato ed l’accaduto è
stato ridotto solo all’incendio di due trasformatori.
Mentre la Megamacchina
tecnoindustriale sovrasta, distrugge e inquina tutto ciò che è
ancora selvaggio e bello, secondo noi, azioni del genere sono
necessarie per rimanere coscienti e ricordarci che viviamo in mezzo
alla distruzione e alla miseria della società moderna.
Di conseguenza l’unica via
per goderci il paesaggio industriale è di strisciare tra l’erba
alta e le ortiche per trovare un buon punto panoramico e osservare le
colonne di fumo nero che si innalzano dalle infrastrutture e macchine
della civilizzazione in fiamme.
Strizziamo un occhio di
complicità all* prigionier* anarchic*:
alla compagna accusata della
rapina di Aachen e a Kevin Garrido prigioniero di guerra cileno
accusato di diversi attacchi esplosivi a Santiago.
Per la moltiplicazione di
attacchi contro RWE, per l’anarchia e la selvaticità!
Morte alla civilizzazione!
Briganti nella notte.


5 GENNAIO 2017



Nella notte del 5 Gennaio ho
fatto una visita alla miniera a cielo aperto di carbone di Hambach,
vicina ad Aachen. Il mio obiettivo era di distruggere i binari della
ferrovia del carbone con un carico di Termite che ho rubato in
un’altra compagnia industriale.
Il Termite brucia ad una
temperatura di circa 2500 gradi celsius mentre il ferro dei binari si
scioglie intorno ai 1500 gradi celsius quindi il Termite crea molti
danni se infiammato in modo adatto.
Ho scelto il posto in modo
che potesse danneggiare il più possibile: nel punto in cui il treno
si sposta nell’altro binario perché questa parte è unica e se
vogliono sostituirla devono ricostruirla nuova in loco.
Quando sono arrivat* lì ho
impostato tutto dopo aver controllato il mio obiettivo e la mia via
di fuga. Ho messo il Termite in due vasi da pianta con un buco sul
fondo in modo da incanalare nel posto giusto la miscela fusa. Il
composto è facile da infiammare con petardi che verso la fine
dell’anno puoi veramente procurarti ovunque. Ma per assicurarmi che
tutti scoppino ne ho messi 20 in ogni punto.
Ho posizionato gli ordigni e
li ho incendiati. Avevo appena acceso il secondo che ho visto le due
luci di un treno in arrivo nella mia direzione. Ho avuto un sacco di
tempo per far intercorrere un po’ di spazio tra me e la miscela
fusa e guardare il treno passare sopra ad uno dei due vasi. I binari
e il convoglio frontale erano coperti di Termite in fiamme e facevano
un rumore ripetitivo delle ruote che colpivano la parte danneggiata.
Dopo un’ultima occhiata a
questo spettacolo me ne sono andat* di lì.
Saluti,
Piromane contro
RWE.


8 GENNAIO 2017
Durante quest’ultimo
capodanno, mentre tutt* stavano festeggiando, abbiamo fatto una festa
speciale delle nostre visitando la miniera di Hambach e mettendo in
atto uno spettacolo carino per RWE rompendo qualche vetro per un
“lucky new Fear”,(letteralmente: fortunata nuova paura).
Dopo aver camminato lungo i
binari del treno che trasporta carbone dalla miniera alle centrali
elettriche vicine, abbiamo incrociato due posti di manovra e un pacco
di fili elettrici e abbiamo pensato che questi erano degli obiettivi
perfetti per i nostri intenti maligni.
Abbiamo aperto i casotti con
uno scalpello e abbiamo piazzato dentro 10 cm di camera d’aria
riempita di vestiti zuppi di benzina e poi abbiamo spalmato l’interno
del casotto con del gel combustibile per assicuraci che bruciasse per
bene.
Pensavamo che la festa fosse
finita, ma tornando indietro ci siamo accorti di alcune luci
invitanti da un rimorchio in una zona recintata. Affianco al
rimorchio vi erano due ruspe parcheggiate con assoluto bisogno di
manutenzione. Ci siamo assicurat* che il rimorchio fosse vuoto
rompendone le finestre, poi abbiamo tagliato la rete e ci siamo
subito mess* a mettere a posto l’areazione della ruspa rompendo le
sue finestre, tagliando tutta la parte idraulica e aggiungendo
qualche buco in più ai raffreddatori. Abbiamo anche versato dello
sporco e del vetro rotto nei serbatoi del gas e con una trancia
abbiamo tagliato le valvole delle ruote.
200 metri più avanti
abbiamo trovato una pala caricatrice e gli abbiamo riservato lo
stesso trattamento e abbiamo anche svuotato un estintore, trovato
dentro la cabina, nel suo serbatoio.
Secondo i media tutto ciò
ha causato un danno di “decine di migliaia” di euro, facendone la
festa più costosa di capodanno finora.
Vogliamo mandare i nostri
ringraziamenti a tutte quelle persone che ci hanno fornito una
perfetta copertura audio sprecando enormi quantità di esplosivo,
terrificando la natura selvaggia locale con uno stupido rituale
capitalista.
Criminal Mechanics
Party (letteralmente: Festa criminale meccanica)

Nessun commento:

Posta un commento