7 settembre 2016

AZIONE DI ALFREDO COSPITO IN SOLIDARIETA' CON I/LE PRIGIONIER* DELLA CCF

da crocenera

Il  30 agosto Alfredo ha danneggiato le vetrate divisorie della sala colloqui della sezione di alta sorveglianza  del carcere di Ferrara in solidarietà ai prigionieri della CCF  da poco condannati a più di cento anni di carcere per un tentativo di evasione.

Segue comunicato di Alferdo Cospito:

Oggi 30 agosto a quasi quattro anni dal mio arresto ho voluto festeggiare l'anniversario regalandomi la distruzione dei pannelli dei colloqui.Questa azione è il mio contributo alla solidarietà rivoluzionaria con i miei fratelli e la mia sorella delle CCF-FAI-FRI condannati all'ennesimo processo a 110 anni cadauno per un tentativo  fallito di evasione.Il prigioniero anarchico non è una bandierina, né tanto meno bisogna costruirgli un monumento intorno, a volte è un pezzo del nostro cuore a volte no... comunque continua a lottare, a vivere...Non va ricordato, ma volendo vendicato, liberato, ma in fin dei conti può anche far da solo perché per sua natura non appartiene ad alcun gregge...

Viva la Fai-Fri
Lunga vita alle CCF

Nessun commento:

Posta un commento