25 agosto 2013

SEGNALAZIONE DI PESTAGGIO NEL CARCERE DI TOLMEZZO




riceviamo e diffondiamo:


Cari compagni vi invio il contenuto di una lettera che mi è pervenuta da un mio fratello detenuto al carcere di Tolmezzo che racconta di un pestaggio ad opera del porco fascista del Brigadiere Massimo Russo e dell'Ispettore Sociarelli 
avvenuto lo scorso novembre nel carcere di Tolmezzo affinché possiate rendere pubblica quello che avviene. Morte ai fascisti. 

Ciao ***** ho ricevuto la tua lettera e ti ringrazio. Io ho avuto problemi con quel maiale di Massimo Russo i primi di novembre 2012 in infermeria per i soliti problemi che ho, e il medico siciliano ha chiamato il capoposto ed e' venuto il maiale del brigadiere Massimo Russo con il fascista dell'ispettore romano che si chiama Sociarelli. Non anno neanche ascoltato quello che avevo da dire che mi hanno chiuso in una stanzino e mi hanno picchiato selvaggiamente quei porci maiali. Mi sentivo come un ebreo deportato che senza motivo subiva abusi dai nazisti. Mi hanno spaccato uno zigomo e avevo i polsi gonfi. Sono andato dal medico siciliano che mi ha detto che era tutto ha posto e che così imparavo a parlare. Mi hanno denunciato e quando sono andato dalla direttrice quella sporca nana fascista che copre tutto mi ha detto che hanno fatto bene. Ho chiesto di fare denuncia e mi sono trovato davanti il romano Sociarelli e' il porco di Russo. In galera a Tolmezzo e' una totale mafia delle guardie carcerarie.
Il tribunale sa tutto ma non interviene, gli unici mezzi che abbiamo sono i compagni che vengono a manifestare fuori le mura. 
Fagli conoscere i nostri abusi e che serve aiuto. Io conosco decine di storie di compagni che sono stati pestati selvaggiamente dagli stessi nazisti che mi hanno pestato e gli ho detto di scriverti. Questi maiali sporchi fascisti andrebbero fucilati come qualche hanno fa.

Un abbraccio tanti saluti a **** e **** a presto *****

Nessun commento:

Posta un commento