3 luglio 2013

TRENTO: SABOTAGGIO DISTRIBUTORE ENI-COMPLICE DELLA REPRESSIONE IN TURCHIA


Apprendiamo da una velina diffusa da un'agenzia di stampa del 2 luglio 2013 che introno alle 2.30 di notte, un distributore di carburante ENI è stato sabotato attraverso la recisione di quattro erogatori. Appeso un cartello con la scritta "Guasto" insieme a volantini di rivendicazione che sottolineano la complicità della compagni petrolifera con la repressione in Turchia, annunciando altre azioni. Nei giorni precedenti erano stati attaccati alcuni negozi della Sisley, controllata del gruppo Benetton, per analoghe responsabilità.

Fonte

Nessun commento:

Posta un commento