13 ottobre 2015

COMUNICATO DEL BARROCCHIO SQUAT

riceviamo e diffondiamo:

Il sindaco MontàTura trasforma il rame in piombo
Questa mattina, con un giorno di ritardo, leggiamo su uno dei giornali più infami di Torino, "Cronaca qua qua qua", dell'irruzione al comune di Grugliasco da parte degli anarchici appartenenti al "centro sociale" Barocchio che avrebbero minacciato il sindaco Montà. Nel pomeriggio poi, sui siti di Repubblica e La Stampa, esce la notizia che il povero sindaco avrebbe trovato 5 bossoli appoggiati sulla propria auto.

Non sembra tutto calcolato? A noi si!

Lunedì sera ci siamo presentati al comune, sapendo che ci sarebbe stata un'interrogazione (in sede consiliare) sulla costruzione della struttura psichiatrica detentiva R.E.M.S, che verrebbe aperta al posto della comunità psichiatrica Barocchio adiacente a tre scuole ed al Barocchio Squat, e del cui progetto è stata tenuta all'oscuro fino all'ultimo la popolazione.

Il sindaco di Grugliasco Roberto Montà, per rispondere a tale interrogazione, non sapendo che pesci pigliare e arrampicandosi sugli specchi, ha subito cercato di deviare l'attenzione verso lo sgombero del Barocchio Squat.

Abbiamo interrotto più volte le bugie del sindaco, che ha spesso contraddetto anche il suo stesso comunicato, abbiamo urlato le nostre ragioni, la lotta alla psichiatria, l'esigenza di vivere e difendere spazi liberi e il ribrezzo ed il rifiuto dell'ipocrisia istituzionale. L'unico contributo informativo da parte del sindaco di Grugliasco è un volantino (fatto solo per accusarci di aver diffuso informazioni false su ciò che veramente è una REMS) appiccicato alla bene e meglio che spiegava MALE che cosa succederà in strada del Barocchio. Volantino in cui l'accento è stato posto sui soldi che sarebbero serviti a cancellare le scritte rinvenute sul comune. Gli abbiamo buttato manciate di ramini perché quello è il prezzo che vale un sindaco falso e ipocrita come lui.

Fa molto ridere che il sindaco Montà associ a noi la notizia delle 5 cartucce scariche trovate sulla sua vecchia auto, perché le nostre pratiche di lotta attuate fino ad ora sono ben altre.

Insomma, a quanto pare Il sindaco non è molto fortunato. Oltre agli "anarchici che gli riempiono il paesino di scritte" e i continui fastidi contro l'apertura della REMS, ora, a un passo dalla sua apertura, anche i comitati cittadini di Grugliasco gli fanno pressioni contro. Ma...c'è un altro nemico che minaccia il caro Montà. Chi sarà? L'Amico/nemico di Montà? quello politicante, quello mafioso, che si gioca le carte che ha nel mazzo: la stampa, i media...il suo caro amichetto di nome Montà-tura.


Saremo nelle strade, sui tetti e dove vogliamo


Abusivi appassionati del Barocchio Occupato
Mercoledì 8 ottobre 2015



Ah si! P.S.= Questa l'avevamo già vista con altri politicanti, PM, sbirri, per distogliere l'attenzione dalla loro infamia... e poi far carriera.

Nessun commento:

Posta un commento