14 dicembre 2016

SEI MESI DI ISOLAMENTO PER IL PRIGIONIERO IN LOTTA MAURIZIO ALFIERI

riceviamo e diffondiamo:

Apprendiamo che successivamente ai pestaggi, alla resistenza e alla relativa solidarietà innescatasi nel carcere di Opera, il prigioniero in lotta Maurizio Alfieri ha ricevuto sei mesi di isolamento in regime di 14bis.
Maurizio è sempre stato una spina nel fianco dei carcerieri, rompendo la censura che copre la violenza assassina e sadica della galere, battendosi con generosità e determinazione per tutelare i più deboli, promuovendo l'auto-organizzazione e

la solidarietà tra detenuti, senza piegarsi ai ricatti e alle minacce. Da anni provano a disinnescare la sua umanità ribelle con lunghi periodi di isolamento, una tortura somministrata arbitrariamente dai carcerieri, che inghiotte l'individuo in un carcere nel carcere, privandolo il più possibile di contatti umani.
Una forma di violenza più subdola e raffinata dei calci e delle manganellate, che cerca di infliggere ferite molto più difficili da rimarginare.

Per questo è fondamentale sostenere chi viene sottoposto a questo regime, facendo pressione sugli aguzzini e cercando di mantenere contatti epsitolari.

Per scrivergli:
Maurizio Alfieri

 via Camporgnago, 40 20141 Opera (Milano)

Nessun commento:

Posta un commento