3 giugno 2014

BERGAMO: NASCE L'OCCUPAZIONE ANARCHICA PIRATEN ETXEA


riceviamo e diffondiamo:


Oggi, sabato 31 maggio, ci siamo presi/e uno spazio abbandonato da tempo, vuoto, in disuso e all'ombra della gestione dei poteri.
Nasce quindi a Bergamo un nuova realtà, PIRATEN ETXEA (Casa dei Pirati), occupato da ragazz* che hanno la necessità di avere un tetto sopra la testa e a cui la società attuale non permette di vivere dignitosamente al di fuori delle logiche di affitto, lavoro salariato, bollette e di questo sistema economico/culturale in generale. Riteniamo però che il desiderio di riappropriarsi di uno spazio o di una casa non sia semplicemente un mero obbiettivo di necessità esistenziale  e/o il momento in cui poter dare respiro alla propria esigenza abitativa ma bensì una strategia logistica e politica per potersi organizzare con più efficacia all'interno della città o della metropoli.
Questa casa nasce anche in risposta agli sgomberi avvenuti negli ultimi giorni in tutta italia e non solo, fomentati dal governo renzi e dal piano casa, che si spaccia come soluzione alla crisi abitativa italiana, ma che in realtà colpisce direttamente le fasce più “disagiate” delle città.
Anche a Bergamo  questa misura repressiva ha iniziato a sortire i primi effetti: infatti a meno di 24 ore dall’approvazione del decreto di renzi del pd, all’occupazione abitativa di Celadina (quartiere popolare della città) sono state recise le forniture di elettricità a 4 degli 8 appartamenti.
Da mesi anche l’altra occupazione di Bergamo, il KAP (Kascina Autonoma Popolare) è sotto sgombero con la scusa di voler riqualificare e vendere lo stabile a beneficio, a loro dire, della ristrutturazione degli appartamenti che l’Aler gestisce in città.


Solidarietà a tutt* i/le compagn* sotto sgombero e a tutt* i fratelli e le sorelle incarcerati/e.
Invitiamo tutt* i compagni e le compagne a venire a trovarci: per voi lo spazio sarà sempre aperto! 

Per l’Autogestione diffusa ovunque, per l’Anarchia.

PIRATEN ETXEA occupata
via corridoni 35 


Nessun commento:

Posta un commento