20 maggio 2013

NAPOLI: AGGRESSIONE FASCISTA CONTRO UN COMPAGNO e FURTO DELLA MOSTRA SU CAMENISCH


Napoli, 14 maggio: Viene aggredito un ragazzo, che fa parte della Mensa Occupata della facoltà di lettere e filosofia, mentre si recava al Centro Studi Libertari “Louise Michel”. Gli aggressori sono notissimi fasci che operano su Napoli da almeno 30 anni: i cosiddetti “mazzieri” degli anni 70. All’aggressione è seguito il furto delle mostre su Marco Camenisch e sul Nucleare che erano state portate, a febbraio, alla Mensa Occupata per un’iniziativa in solidarietà con lo stesso Marco Camenisch.
Da RadioAzione va la solidarietà al ragazzo aggredito…ai noti fascisti il messaggio è chiaro: Piazza Nicola Amore è conosciuta a Napoli per qualcosa di più carino della vostra sede…Occhio al cranio!

Nessun commento:

Posta un commento